08 Lug 2019

Unesco Giovani Pitch Night: Il Museo Temporaneo Navile si aggiudica la prima Pitch Night

Si è tenuta lo scorso 20 giugno presso il Dispositivo Arti sperimentali di Bologna, la prima edizione della Pitch Night organizzata dall’Associazione Italiana Giovani Unesco, comitato regionale Emilia Romagna che ha visto trionfare mtn-Museo Temporaneo Navile, aggiudicandosi il premio di 2.060€.

Hanno partecipato all’evento Matteo Lepore Assessore alla Cultura del Comune di Bologna, Roberto Grandi, Presidente Istituzione Bologna Musei, Kevin Bravi, Presidente Giovani Imprenditori Confindustria Emilia, Fabio Poli, CNA Giovani Imprenditori Bologna, Edoardo D’Elia di Almacube, Antonio Taormina della Fondazione Symbola e Antonio Volpone di ATER. Durante la serata, i finalisti hanno esposto al pubblico presente in sala i propri progetti in modo creativo. Al termine delle presentazioni, il pubblico e coloro che avevano donato il proprio contributo su Idea Ginger sono stati chiamati a scegliere il vincitore.

“Siamo molto soddisfatti di questa prima edizione – commentano gli organizzatori dell’Associazione Italiana Giovani Unesco – in quanto abbiamo presentato un nuovo modello di contribuire allo sviluppo di progetti culturali. Attraverso questa semplice sfida, i quattro finalisti, vale a dire Festival 20 30, Associazione Nuove Voci, mtn e Culturit Bologna, da oltre un mese, si sono impegnati nel cercare di far veicolare la propria idea fra la cittadinanza, aumentando così la possibilità di ottenere nuove connessioni e migliorare la consapevolezza della comunità bolognese verso il proprio territorio”.

Al termine della votazione, i rappresentanti regionali Federico Ferrari e Stefania Melandri hanno premiato con i 2.060€ raccolti dalle donazioni Silla Guerrini e Marcello Tedesco promotori del progetto mtn-Museo Temporaneo Navile. Mtn è il primo museo di quartiere in Italia che attraverso l’arte propone un nuovo modo di vivere consapevolmente il territorio. Progetta forme sperimentali di fruizione artistica e innovativi metodi di mediazione mirati al coinvolgimento attivo della cittadinanza. In programma, mostre, eventi, incontri e attività didattiche progettate per il territorio che le ospita, preferendo a un’arte di tipo elitaria, un’arte vivificata, in dialogo con il quartiere e la città. Per il 2019 prevede un’importante mostra di opere inedite di Cesare Zavattini a 30 anni dalla sua scomparsa con proiezioni, workshop, conferenze, spettacoli teatrali e performances.

“Il format Pitch Night presentato per la prima volta a Bologna – concludono gli organizzatori – speriamo possa essere replicato anche nelle altre Regioni di Italia, attraverso le rappresentanze che compongono la nostra Associazione, oltre che augurarci di riuscire a svolgere il prossimo anno una seconda edizione in occasione del Forum Italiano Giovani Unesco, a Parma dal 20 al 22 marzo 2020. La Pitch Night ha inoltre riunito nell’iniziativa i principali attori pubblici e privati promotori della vita culturale, imprenditoriale e sociale bolognese con l’obiettivo di sostenere la creatività artistica giovanile e questo percorso non deve fermarsi solamente all’evento in sé, in quanto portatore di diverse innovazioni che potrebbero favorire lo sviluppo culturale della città, ma non solo”.

Supporto tecnico Idea Ginger, DAS
Foto Andrea Ranzi
Grazie a TECNOSTUDI COMUNICAZIONE
e tutti i donatori che, con il loro gesto, hanno fatto la differenza per la realizzazione della donazione
Informazioni: Elena Girelli, referente di progetto, tel 349 0996114
giovaniunesco.emiliaromagna@gmail.com www.unescogiovani.it