10 Apr 2018

UNESCO giovani per l’International Jazz Day: il 30 aprile in tutta Italia a ritmo di musica

Il 30 aprile si celebra in tutto il mondo l’International Jazz Day, promosso dall’UNESCO per
celebrare il jazz e il suo ruolo di forma d’arte capace di sensibilizzare l’opinione
pubblica come strumento educativo e come un motore per la pace, l’unità, il dialogo e
la cooperazione tra i popoli. Un evento di rilevanza mondiale celebrato in più di 190
Paesi, che vedrà il main event nella città di San Pietroburgo, Russia.
In Italia l’International Jazz Day 2018 verrà festeggiato da Nord a Sud grazie
all’impegno dell’Associazione Giovani per l’UNESCO, che con i suoi 300 soci sostiene e
promuove valori, iniziative e progetti legati al mondo UNESCO in Italia,
riaffermando con forza il ruolo dei giovani quali motore del cambiamento sociale.
Forti del successo delle passate edizioni, anche quest'anno parte degli eventi sono
realizzati in collaborazione con I-Jazz.
Ricco e variegato il cartellone degli eventi, con concerti, presentazioni, workshop e iniziative
in tutte le regioni d’Italia unite, per la prima volta in modo sistematico, capillare e coordinato, dal
ritmo del jazz. Da nord a sud, un programma fitto di show, conferenze, proiezioni e altre iniziative
collaterali legate a luoghi patrimonio e simbolo del territorio, per esaltare il binomio “grande
musica e grande bellezza”.
La celebrazione della Giornata Internazionale del Jazz sarà occasione per rilanciare la
campagna #veritàpergiulioregeni, sostenuta dall’Associazione Italiana Giovani per
l’UNESCO già in occasione del Forum Nazionale Italiano svoltosi a Matera a febbraio.
“La musica jazz ha un linguaggio corale universale che si esprime in forma libera esaltando
le diversità e le ricchezze altrui. È, dunque, uno strumento di cooperazione tra i popoli perché
favorisce l’interculturalità e promuove il rispetto della diversità e delle diverse tradizioni, valori in
cui come Giovani per l’UNESCO crediamo molto e ci impegniamo a sostenere”, sottolinea il
presidente Paolo Petrocelli.
Per seguire la manifestazione sui social: #jazzday #unescogiovani #jazz4heritage

I-JAZZ Nata nel 2008, l’associazione nazionale I-Jazz raccoglie alcuni dei più noti e seguiti
festival jazz italiani. Ad oggi associa oltre 40 festival per un totale di 4.500 concerti e 6700.000
spettatori. L’Associazione persegue l’obiettivo della diffusione di progetti collegati al jazz,
dalle rassegne e festival, ai circuiti che uniscono varie città e teatri su base regionale o provinciale e
ai festival estivi con sede in luoghi suggestivi e prestigiosi, contribuendo all’impegno per una
riforma della musica aperta a tutti i contenuti di qualità. È inoltre membro della neonata
Federazione Il Jazz Italiano.

La Giornata Internazionale del Jazz – Dal 2012, in tutto il mondo, il 30 aprile è la
Giornata Internazionale del Jazz. Un’iniziativa istituita dalla Conferenza generale UNESCO per
promuovere la pace e il dialogo tra le nazioni. Un punto importante per il jazz, riconosciuto come
genere musicale che contribuisce alla crescita del dialogo interculturale e alla diffusione della
tolleranza.