Informazione e stampa 2.0

piemonte

I soci del Piemonte del Comitato Giovani CNI UNESCO dialogano con Laura Secci, giornalista del quotidiano La Stampa, da poco rientrata da Mosul, dove ha raccolto le testimonianze del terribile conflitto in atto.
Grazie al suo prezioso contributo, ragioneremo insieme sul tema della libertà di stampa e sul ruolo fondamentale che svolgono i giovani giornalisti freelance, che spesso sono costretti a lavorare “sul campo” senza le sicurezze garantite ai corrispondenti delle testate più note, ma che il più delle volte rappresentano il primo contatto diretto e immediato con il territorio e le popolazioni locali.

Il confronto con l’esperienza di Laura Secci, formulato come un’intervista/dialogo, ci aiuterà a riflettere sul processo informativo odierno e in particolare sulla situazione italiana, in un periodo
storico in cui le coordinate economiche, informatiche e geopolitiche appaiono mutate, determinando un nuovo approccio alla professione del giornalista.

La partecipazione dei soci di UNESCO Giovani Piemonte è importante per legare il tema della libertà di stampa e di informazione alla più ampia Giornata dei Diritti Umani e ai valori che UNESCO si propone di promuovere, attraverso un intervento introduttivo e mediante il coordinamento dell’intervista/dialogo, con l’obiettivo di creare un clima di condivisione e di scambio di idee.