Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore – Calabria, Lombardia, Puglia

I Comitati delle regioni Calabria, Lombardia e Puglia hanno scelto la Giornata del 23 aprile, Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore, come data significativa da celebrare. 

Calabria – La data del 23 aprile è particolarmente significativa per la regione Calabria e in particolare per la città di Reggio Calabria, in quanto nella medesima giornata, ricade la celebrazione religiosa in onore di San Giorgio Megalomartire, patrono della città. L’intento del Comitato, all’unisono con la città di Reggio Calabria, è quello di conciliare, lo spirito celebrativo (per gli aspetti religiosi, tradizionali e sacrali) della giornata del 23 di aprile, alla tradizione internazionale diffusa in tutto il mondo grazie all’UNESCO, che vede nella stessa data la celebrazione della giornata del libro e che si caratterizza per il gesto-simbolo, dello scambio reciproco di rose e libri tra amici ed innamorati in questa data, in segno di amore e/o rispetto reciproco, secondo la leggenda romantica legata alla figura di San Giorgio.

Lombardia – Il Comitato lombardo ha riconosciuto all’Associazione Intermediari del Diritto d’Autore la coorganizzazione di un’evento non commerciale che vada a celebrare la Giornata Mondiale UNESCO del Libro e del Diritto d’Autore da svolgersi in data 23/04/2017, riconoscendo nella AIDA un privilegiato ed attendibile interlocutore per il tema specifico. Il diritto d’autore è definito come un diritto della persona. Riguarda il creatore piuttosto che la cosa creata ed è al tempo stesso un diritto economico e un diritto morale. Il Comitato della regione Lombardia crede che il rapporto tra autore e opera sia un rapporto giuridico patrimoniale che deve essere tutelato e un rapporto che incida anche negli interessi della personalità del creatore del contenuto artistico oltre ad avere un impatto socioculturale su l’andamento dell’industria creativa. Per questo motivo il comitato ha scelto di coorganizzare un un’evento che vada a celebrare la giornata.

Puglia – Dibattiti per la salvaguardia e la valorizzazione dell’editoria, scambio di libri, presentazioni, letture, laboratori per promuovere la lettura e renderla accessibile a tutti. Questo il programma di “Liberi di leggere”, evento organizzato (per celebrare la Giornata Internazionale del libro e del diritto d’autore) da Fondazione Seca e Consiglio Regionale per la Puglia in collaborazione con il Comitato Giovani Unesco Puglia e il Teatro Pubblico Pugliese. Se, come sostenuto da Irina Bokova, direttore generale Unesco, “l’alfabetizzazione è la porta che conduce alla conoscenza”, i libri sono la strada di cui è composto quel percorso, una rotta verso la libertà. Da qui l’idea del museo come strumento educativo per la sensibilizzazione alla lettura.

IMG-20170418-WA0015