Giornata internazionale per la tolleranza – Marche

16 Novembre 1995: gli Stati membri dell’ONU, adottando la “Dichiarazione dei Principî sulla Tolleranza”, riconoscono la centralità di questo valore, alla base dei diritti umani universali e delle libertà fondamentali. In una contemporaneità complessa, in cui la globalizzazione avvicina, ma genera paure e tensioni, l’educazione alla tolleranza rappresenta la risposta per combattere ogni forma di ingiustizia. Nuovi contesti si impongono dunque sulla scena nazionale e si riflettono certamente anche in ambito regionale; dall’osservazione dei bisogni del nostro territorio, noi membri del Comitato Giovani per la CNI dell’UNESCO della Regione Marche vogliamo impegnarci in una proposta concreta per superare le criticità attraverso la condivisione dei valori unescani. A fronte della trasversalità di tale concetto, “La Giornata Internazionale della Tolleranza” ci è sembrato lo scrigno più adatto per promuovere le tematiche che ci stanno a cuore: la diversità culturale, l’educazione alla pace, lo sviluppo sostenibile, la libera informazione, la difesa dei diritti umani.

Il filo rosso che annoda tutte le attività del nostro Comitato è proprio l’engagement: l’impegno, la promessa che vogliamo mantenere consiste nell’avvicinare le comunità, renderle partecipi, in un processo inclusivo di coinvolgimento attivo e proattivo.

Vorremmo inoltre scardinare il concetto di tolleranza come di “sopportazione”, ma anzi ribadire il suo valore inclusivo, di ricchezza, curiosità, amore e passione per culture e identità diverse dalle nostre.